Stökkva beint að efni
Beach

Spiaggia di Su Barone

7 íbúar mæla með ·

Ábendingar heimamanna

Maria
Maria
May 26, 2018
Beautiful beach, very close to the village
Francesco Maria
Francesco Maria
August 19, 2015
Bellissima spiaggia con pineta. Beautiful beach surrounded by a thick pine forest.
Luigi
Luigi
April 19, 2019
Paghi 4€ per tutto il giorno e ti porti l'auto fin dentro l'oasi, sotto gli alberi all'ombra, davanti al mare. Se hai un amaca, scegli due pini, e ti sembrerà di non essere in Europa...
Rosaria
Rosaria
November 24, 2018
Spiaggia con sabbia dorata e pineta. Fondali sabbiosi ma non bassissimi.
Angela
Angela
June 22, 2018
un paradiso...con una splendida pineta...

Heimafólk mælir einnig með

Bátur eða ferja
“The boat tour in the Gulf of Orosei is one of the main experiences you should absolutely do. Look up on the Internet Cala Mariolu beach, Cala Luna, Cala Sisine, Cala Goloritzè... you'll understand why I am suggesting you to dedicate one day of your holiday to this journey... ”
  • 15 íbúar mæla með
Beach
“Beautiful beach with caves, can be reached only by boat from Cala Gonone or through a long hike (5 hours).”
  • 21 íbúi mælir með
Natural Feature
“Cala Goloritzé è una tra le più suggestive spiagge della regione. Il fondale è di una trasparenza surreale, le acque turchesi sgorgano da sorgenti carsiche sottomarine, rocce marmoree modellate dal tempo affiorano dal mare: un arco naturale e la celebre guglia di Monte Caroddi, a forma di piramide. Dall’alto dei suoi 143 metri svetta su un luogo immancabile nella tua visita nell’Isola, spesso identificato come suo simbolo. Attorno imponenti falesie alte 500 metri ricoperte da macchia mediterranea che profuma l’aria. Alle spalle, una foresta di lecci e corbezzoli. L’incontaminata e selvaggia Cala Goloritzé, testimonial di Baunei, è uno dei tratti costieri del golfo di Orosei dove mare e montagna si incontrano in perfetta armonia. Monumento nazionale ‘protetto’ dal 1995, è la spiaggia più fotografata dell’Ogliastra, stabilmente inserita dagli utenti di TripAdvisor nella top ten delle spiagge più belle d’Italia. Lo spettacolare arenile, composto da infiniti sassolini bianchi, si è formato nel 1962, in seguito a una frana staccatasi dalla parete di arenaria. Duecento metri a nord della spiaggia principale troverai la piccola ‘spiaggia delle sorgenti’, che deriva il nome da acque sorgive che sgorgano in mezzo agli scogli. A sud la baia è delimitata da una parete rocciosa nella quale l’azione erosiva del mare ha scavato uno arco di pietra che si tuffa in mare. L’incantevole scenario è sorvegliato dalla ‘padrona di casa’, la grandiosa guglia, detta ‘aguglia a tramontana’, sperone calcareo ambito dai climber di tutto il mondo: presenta varie ‘vie’ di arrampicata, la più famosa è la ‘sinfonia dei mulini a vento’, aperta da Maurizio Zanolla ‘Manolo’ e Alessandro Gogna. Grazie all’eco della conquista della vetta da parte dei due famosi alpinisti (1981), la spiaggia divenne da subito meta di appassionati di free climbing, oltre a essere habitat di nidificazione del falco della regina. Non solo climber, Cala Goloritzé è anche patria del trekking. Puoi arrivarci a piedi via terra partendo dal parcheggio di su Porteddu, sull’altopiano di Golgo, e si snoda per tre chilometri e mezzo nel Supramonte di Baunei con un dislivello di 470 metri: circa un’ora di discesa e un’ora e mezza di salita al rientro, alla portata di tutti. La lunga camminata in mezzo a una ‘giungla’ mediterranea sarà ripagata ampiamente: termina in un’oasi incontaminata, una delle spiagge più belle del Mediterraneo. Si arriva via terra da Baunei: in auto fino all'altopiano di Golgo, distante circa 8 chilometri, poi percorrendo un sentiero di circa 3 chilometri. Data la natura selvaggia del luogo, è consigliabile un abbigliamento consono e un’abbondante scorta d’acqua.”
  • 17 íbúar mæla með
Staðsetning
Orosei, Sardegna 08028